La Blefaroplastica è un intervento di Chirurgia estetica atto alla ristrutturazione della zona Orbitopalpebrale .

Questa tecnica viene utilizzata principalmente nell’ambito di un ringiovanimento del viso e più in particolare é un ottimo mezzo per correggere piccoli difetti relativi alle palpebre come appunto la palpebra cadente, le borse adipose, gli occhi piccoli, o anche la palpebra orientale, palpebra superiore, inferiore o entrambe.

Bisogna dire immediatamente che per correggere le cosiddette “zampe di gallina” o ad eliminare i cerchi neri intorno agli occhi dobbiamo associare altre tecniche come il face-lift o con il minilifting frontale, o anche con il lifting del sopracciglio.

La Blefaroplastica si esegue in Anestesia Locale Assistita, in Anestesia Locale con Sedazione, in Anestesia Generale. Sono necessari esami preo-peratori. 

E’ un intervento ormai studiato, sperimentato, standardizzato, della durata che va da una a due ore, le suture si tolgono dopo 3-5 giorni.

Dopo l'intervento c'è la presenza di qualche livido ma basta qualche giorno di riposo e e l'uso di un paio di occhiali da sole e la convalescenza si supera in maniera leggera e abbastanza veloce.

 

La Blefaroplastica è un intervento semplice nell'immaginario di alcuni, ma se viene troppo semplificato si rischia di non godere dei bellissimi risultati che questa tecnica ci può dare.

Cosa succede spesso: la/il Paziente viene con una richiesta precisa, un paio di amiche-amici l’hanno già fatta, è decisa/o ad operarsi, il preventivo già prestabilito su internet e non si il Medico per timore di turbare le idee del paziente cerca di concludere, rischiando così di compromettere il risultato dell'operazione.

Studiando bene le condizioni anatomiche, possiamo ottenere un grande miglioramento di tutta la zona oculare.

Le possibilità odierne della Blefaro per avere il miglior risultato sono:

- alzare la parte laterale del sopracciglio.

- alzare la parte laterale dell’occhio (il canto esterno)

- alzando un pochino la palpebra inferiore si diminuisce la vista del bianco dell’occhio (scleral show) e si stirano le rughe della pelle.

-possiamo utilizzare le palline di grasso che asportiamo per “ammorbidire” i contorni dell’occhio ed evitare l’aspetto eccessivamente infossato.

- addirittura dall’accesso sulla palpebra inferiore si possono “tirare su” i tessuti molli dello zigomo e togliere le rughe nasolabiali.

Mandami una foto QUI per un consiglio terapeutico!

Milano - Lucca - Bologna - Prato

@2017 by Marco Giannini. P.Iva 01077560462